Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Modifica della normativa italiana in materia di assenso al rilascio di passaporto//carta di identità in presenza di figli minori

Si informano i connazionali, genitori di figli minori, che a partire dal 14 giugno 2023 non è più necessario presentare l’atto di assenso dell’altro genitore ai fini del rilascio del proprio documento d’identità (passaporto e carta di identità elettronica), ai sensi del Decreto Legge n. 69/2023. Per il rilascio del proprio documento sarà sufficiente che i genitori con prole minore autocertifichino di non essere sottoposto a inibitoria al rilascio del passaporto. Tale dichiarazione è contenuta nel modulo di richiesta del passaporto e deve essere resa indipendentemente dalla nazionalità dell’altro genitore e anche se si tratta di genitore non coniugato, separato o divorziato.

Nello specifico il testo dell’articolo 3-bis della Legge n. 1185/1967 indica che, quando vi è concreto e attuale pericolo che a causa del rilascio del documento il genitore richiedente possa sottrarsi all’adempimento dei suoi obblighi verso i figli, sarà possibile per l’altro genitore richiedere una inibitoria al rilascio del documento.

L’istanza potrà essere presentata presso il giudice competente presso il Tribunale ordinario in cui il minore ha la residenza abituale ovvero, se il minore è residente all’estero, il Tribunale nel cui circondario si trova il suo Comune di iscrizione A.I.R.E.

Ai fini del rilascio dei documenti per i minori, invece, resta l’obbligo dell’assenso firmato da entrambi i genitori o da chi esercita la responsabilità genitoriale.

Per ogni ulteriore dettaglio vi invitiamo a far riferimento alle nostre pagine web su passaporti.